Live

Ecco come sarebbe la Super League di A22

Un torneo maschile aperto con 64 squadre divise in tre serie, uno femminile con 32 squadre e due divisioni. 14 gare garantite. E lo streaming live gratuito

Come abbiamo scritto nell’analisi che apre questa monografia, la pronuncia della Corte di Giustizia Europea dà il via libera a competizioni calcistiche europee governate da enti diversi (come nuove leghe) e non più dall’Uefa, ma questo non significa che la Super League proposta da A22 partirà già domani, anzi: serviranno mesi di interlocuzioni, contatti, discussioni anche e soprattutto con le federazioni e le leghe nazionali, oltre che con i club. Qual è, però, la proposta di A22, la Super League insomma?

Eccola di seguito, sia per quanto concerne il torneo maschile che quello femminile, così come la racconta la stessa A22 a livello di format e con la grande novità mediatica attuale, quella relativa allo streaming gratuito live di tutte le gare della Super League.


Al centro della visione ci sono 64 squadre maschili e 32 femminili che giocano a turni infrasettimanali in un sistema di campionati in tutta Europa, con sfide emozionanti e decisive durante l’intera stagione calcistica.
Questa visione si basa su un’ampia consultazione con una nutrita serie di stakeholder del calcio in tutta Europa e si fonda sui nostri principi fondamentali, tra cui:

  • Partecipazione basata sul merito sportivo;
  • Nessun membro permanente;
  • I club partecipanti rimangono nei loro campionati nazionali, che restano alla base del calcio europeo.

LA COMPETIZIONE MASCHILE

La proposta maschile include 64 squadre divise in tre leghe: Star, Gold e Blue. Le leghe Star e Gold hanno 16 squadre ciascuna, mentre la lega Blue 32.

  • Tutti i club giocheranno in gruppi da 8 – in casa e in trasferta – con un minimo garantito di 14 partite all’anno.
  • Alla fine della stagione, si disputerà un turno di eliminazione diretta con 8 squadre in ogni lega per determinare i rispettivi campioni.
  • Ci saranno promozioni e retrocessioni annuali tra le tre leghe, con l’accesso nella lega Blue basata sulle prestazioni nel proprio campionato nazionale.
  • Non ci sarà alcun aumento dei giorni di calendario delle partite oltre quelli previsti dalle competizioni internazionali esistenti.
  • Le partite si disputeranno a metà settimana e non interferiranno con il calendario delle partite dei campionati nazionali.

LA COMPETIZIONE FEMMINILE

Finalmente, il calcio femminile ha la piattaforma globale che merita. La competizione femminile inizierà con le leghe Star e Gold con 16 squadre ciascuna.

  • Proprio come nella competizione maschile, le squadre giocheranno in gruppi da 8 – in casa e in trasferta – con un minimo garantito di 14 partite all’anno.
  • A fine stagione, verrà disputata una fase ad eliminazione diretta tra 8 squadre di ciascuna lega per determinare i rispettivi campioni.
  • Ci saranno promozioni e retrocessioni annuali tra le due leghe con la promozione nella Gold League basata sulle prestazioni nel proprio campionato nazionale.
  • Le partite si giocheranno a metà settimana e non interferiranno con il calendario delle partite dei campionati nazionali.