focus_1Monografia

Palestra cercasi

Praticare sport significa, tra le altre cose, avere a disposizione infrastrutture adeguate: dalle palestre alle piscine, ai campi da gioco. Una fotografia sbiadita

Il primo dato è empirico. Chi ha e ha avuto figli in età scolare sa bene che le società sportive sono affamate di infrastrutture, soprattutto palestre, tanto che, spesso, quelle delle scuole vengono affidate, tramite convenzioni comunali, alle prime per svolgere regolarmente le proprie attività. Il secondo dato dovrebbe essere, invece, numerico. Abbiamo contatto più uffici di Sport e Salute S.p.A. la quale, da quando sono state ripartite le competenze tra questa e il Coni, si occupa del censimento dell’impiantistica sportiva in Italia. Con grande gentilezza e trasparenza, non sempre comuni quando dall’altra parte del telefono c’è un giornalista, ci hanno spiegato che nel 2015-16 è stato finanziato con 3 milioni di euro il censimento dell’impiantistica sportiva in Italia, censimento al quale si sono rifiutate di partecipare la Sardegna e la Provincia autonoma di Bolzano, concluso nel marzo del 2021, ma a quanto pare ancora non pubblicato. Per essere anche noi trasparenti fino in fondo dobbiamo sottolineare che la persona che ci avrebbe potuto dare ulteriori ragguagli in merito torna in ufficio solamente lunedì, fuori tempo massimo per la pubblicazione della nostra monografia.

Alla luce di tutto questo, l’ultimo report attualmente consultabile risale al 2008 ed è stato fatto dal Coni1° Rapporto Sport & Società. Nel 2015, dal ministero dell’Economia e delle finanze, trasferito in prima istanza al bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, poi al Coni e oggi gestito da Sport e Salute S.p.A., è stato istituito il Fondo Sport e Periferie che ha stanziato 20 milioni di euro nel 2015, 50 nel 2016 e 30 nel 2017 per: ricognizione degli impianti sportivi esistenti su tutto il territorio nazionale; realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi destinati all’attività agonistica nazionale, localizzati in aree svantaggiate e zone periferiche urbane, e diffusione di attrezzature sportive nelle stesse aree; completamento e adeguamento di impianti sportivi esistenti, destinati all’attività agonistica nazionale e internazionale. Fo…

Francesco Caremani
Aretino, giornalista, comunicatore in ordine sparso. Tutto è iniziato il 19 marzo del 1994 e un giorno finirà, ma non oggi. Il giornalismo come stile di vita, in un mestiere che ha perso lo stile per strada. Una scommessa dietro l’altra per arrivare fino a qua. Qui è direttore responsabile, ma solo per anzianità.